Crea sito

Proteste Ncc a Roma, manifestanti bruciano bandiera M5S

Caso Salvini-ultrà, capo della Polizia Gabrielli: ”Foto strumentale”

Caso Salvini-ultrà, il ministro: “Se spacciatore ha pagato spero non lo rifaccia. Mi occupo del presente”

Manovra, Castelli: “Nel bilancio incrostazioni da cui recuperare risorse, reddito e pensioni non li tocchiamo più”

Ddl Anticorruzione è legge, flash mob M5S a Montecitorio. Di Maio: “Nulla sarà più come prima”

Ungheria, deputati dell’opposizione cacciati dalla tv di Stato

Reddito cittadinanza, Pino Aprile Giorgetti Almeno è più sincero di Salvini

Ncc, la protesta dagli autisti fuori dal Senato Le urla contro il governo

Lega, Rixi Berlusconi vuole che cada il governo

Lavoro, Di Maio Centri per l’impiego Verso sistema pubblico privato

Foto con capo ultrà, Salvini Lucci condannato per droga

Ddl anticorruzione, sottosegretario Ferraresi M5S

Ddl Anticorruzione, M5s festeggia davanti a Montecitorio

L’Oceano Australe assorbe molta meno CO2 quanto si credeva

Incentivi alla geotermia, nuovo appuntamento in Conferenza unificata il 20 dicembre

Manovra, Ue: “Tutte le opzioni aperte”

CANNABIS MEDICA: COME È REGOLATA IN SVIZZERA E AUSTRALIA?

Un nuovo rapporto fa il punto su come i russi hanno aiutato Trump

Bilancio di previsione, Pizzarotti replica alle minoranze: “Dove sono le proposte?”

Manovra, Di Maio: “Fiducioso su accordo con l’Ue, abbiamo le risorse”

Manovra giù a 31-32 miliardi ma non c’è ancora l’accordo

Tagliatelle ai carciofi

Spaghetti di farro ai carciofi

Di Battista, Il Giornale: “Debiti della società di famiglia”. Lui: “In crisi ma Berlusconi provoca”

Manovra, l’ecotassa cambia: colpiti i suv e le auto più potenti

Manovra, Ue: “Dialogo con l’Italia continua”. Testo in aula solo venerdì. Proteste delle opposizioni

Governo Conte, nel ricorso alla fiducia peggio di Letta e Renzi

Manovra, l’amara eredità della trattativa con l’Europa

Governo, Salvini: “Chi ci vuole mandare a casa rimarrà deluso”. Ma scoppia il caso Ecotassa

Pensioni d’oro, così verranno tagliate

Ue, un cittadino su quattro a rischio povertà

Il livello salariale estremamente basso riguarda all’incirca il 10% della popolazione occupata. Anche la povertà dei bambini è prossima al 27%

 MILANO – “L’Europa deve rispondere alla richieste di quanti sono rimasti indietro, altrimenti non si potrà parlare di ripresa e ritorno alla normalità”. E’ il messaggio lanciato dalla Commissione europea con la conferenza dal titolo ‘il pilastro europeo dei diritti sociali’, dedicata alla promozione delle politiche sociali. Oggi nell’Ue un cittadino su quattro è a rischio di povertà o esclusione sociale, e la povertà lavorativa – il livello salariale estremamente basso – riguarda all’incirca il 10% della popolazione occupata. Anche la povertà dei bambini, prossima al 27%, è motivo di “particolare preoccupazione”, e l’Europa deve trovare una risposta a tutto questo. La situazione è tale da rendere l’agenda sociale non più rinviabile. La Commissione propone agli Stati membri di iniziare a lavorare a un mix di misure che preveda sostegno a salari adeguati, garanzia dell’accesso a servizi essenziali come ad esempio il diritto alla casa, e e misure di contrasto alla povertà. Tutte misure che laddove sono state adottate, hanno prodotto risultati, ma “l’accesso a questi servizi è spesso frammentato, rendendo difficile per le persone avere l’aiuto di cui hanno bisogno”.

Il commissario europeo per l’Occupazione e gli affari sociali, Marianne Thyssen, promette un cambio di marcia. “C’è la necessità di cambiare attraverso un pilastro sociale europeo che risponda a quattro sfide: migliori opportunità di vita per i giovani, buon equilibrio tra vita e lavoro, sfruttare le qualità professionali di tutti, e non lasciare nessuno indietro”. La Commissione europea farà la sua parte, assicura Thyssen. Spetterà però anche agli Stati membri promuovere quelle politiche che si rendono e che si renderanno necessarie. “Politica economica è politica sociale e viceversa, e le due cose non possono essere considerate come a sè stanti”. L’invito è quindi per tutti a lavorare sulla questione.

http://www.repubblica.it
error: Content is protected !!
Privacy Policy