Maltempo, allagamenti in Piemonte e Liguria

In Val Chisone, a Perosa Argentina, a causa del maltempo che da tre giorni sta colpendo il Piemonte, risulta un uomo disperso, caduto nelle acque del rio Albone per il cedimento del manto stradale.
La protezione civile sta proseguendo l’attività di monitoraggio dei livelli dei fiumi Bormida, Tanaro e del Po.
Complessivamente, in Piemonte, sono 925 i volontari impegnati nell’attività di monitoraggio degli argini dei fiumi e negli interventi sul territorio. Evacuate in via precauzionale oltre 350 persone tra le province di Cuneo, Torino e Asti. Permangono alcune interruzioni alla viabilità e alla circolazione ferroviaria. Al lavoro i tecnici di Enel per risolvere mille disalimentazioni registrate nel cuneese.
Forti criticità anche in Liguria, con smottamenti ed allagamenti diffusi.
In via preventiva, sono state evacuate circa 400 persone dalle proprie abitazioni. Si registrano alcune interruzioni al traffico ferroviario e a alcune strade statali. In provincia di Savona sono 1.000 le disalimentazioni di energia elettrica.
Questa mattina, il presidente del Consiglio Renzi, insieme al capo del Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio, ha fatto tappa a Torino, nella sede regionale della protezione civile, per una riunione operativa.
“La fase di emergenza non è terminata, attendiamo ancora la piena dei fiumi ad Asti e Alessandria – ha detto Renzi – E’ fondamentale che nelle prossime ore il governo si muova in modo immediato perché si possa iniziare subito il conteggio dei danni e gli aiuti alle popolazioni”.

http://www.agopress.info