Crea sito

Ue, Verhofstadt contro Salvini: “Non si parla di migranti, ma del consenso sulla loro pelle”

Migranti, Salvini: ”Permessi umanitari? Chiesto solo rispetto della legge”

I 49 milioni perduti della Lega – Videostoria dei rimborsi scomparsi

Fondi Lega, Bossi junior: ”I 50 milioni? Io non ho preso un soldo”

Nicaragua: riprendono lunedì i negoziati di pace

Sibilia M5S Conte Critiche assurde

Salvini su Facebook Basta perdere tempo

Governo, Damilano vs Rosato Pd Riesce a dormire la notte

Flat tax e reddito di cittadinanza Non se ne farà niente

Di Maio Io premier Il nome è Conte, con la Lega siamo allineati

Contratto Lega M5s, BisiGrande oriente Clausola antimassonica

Bonafede M5S Nome resta Conte, noi seri

Boccia Non chiare risorse per le promesse elettorali

Governo, Di Maio: “Nessuna discussione sui ministri, li decide Mattarella”

Centinaio (Lega): “Con buona volontà distanze si sistemano”. Toninelli (M5s): “48 ore e si chiude”

Gaza: la violenza non si ferma. Richiesto l’intervento dell’Onu

Salvini e Di Maio vogliono il parere della piazza

Palestinians mark the ”Nakba,” the 1948 exodus

US embassy violence sparks fears that Trump policies are inflaming region

Gaza killings: New Yorkers call for justice in Nakba protest

Discrimination kills 230,000 girls under five in India each year, study shows

BANKITALIA, A MARZO NUOVO RECORD DEBITO A 2.302 MILIARDI

Dombrovskis: nuovo Governo continui a ridurre debito

Jerusalem embassy: Why Trump’s move was not about peace

Pd, Lumia Dialogo con M5s unica strada, ma Renzi lo ha impedito

Pd, il silenzio di Martina Nuovo segretario nell’assemblea del 19

Governo, Giorgetti Lega Berlusconi sia responsabile

Governo, Fassino M5s e centrodestra irresponsabili

Consultazioni, Di Maio Non esiste governo neutrale

Centinaio Lega Noi vogliamo esecutivo politico

Governo, Salvini: “Un esecutivo istituzionale non mi piace. Chiederò un preincarico”

“Ci proverò fino all’ultimo, ma partendo dal centrodestra che è la prima coalizione e ha vinto in Molise e Friuli”. Il leader del Carroccio ha anche ribadito il suo “No” al Pd: “Si ragiona con i 5 Stelle o altrimenti c’è il voto”

 GRUMELLO DEL MONTE (BERGAMO) – Un governo di tipo “istituzionale” non piace a Matteo Salvini. Il leader della Lega lo ha detto questa sera, attorniato dai cronisti, arrivando a Grumello del Monte, nel Bergamasco, dove interviene alla festa della Lega. Salvini ha anche detto che cercherà “fino all’ultimo” di dare un governo all’Italia.

“Il governo istituzionale è stare tutti insieme per non fare nulla”, ha spiegato Salvini in merito ad una sua disponibilità a sostenere un governo istituzionale in caso di protrarsi dello stallo politico. “Proverò a cercare in Parlamento quella forza per fare le cose che ci chiedono gli italiani. Ci proverò fino all’ultimo, ma partendo dal centrodestra che è la prima coalizione e ha vinto in Molise e Friuli”, ha sottolineato il segretario del Carroccio. Alla domanda se chiederà un preincarico per fare un governo, Salvini ha risposto: “Perché no?”.

“Siccome prima delle elezioni ho detto ‘mandiamo a casa la sinistra e il Pd’, mai andrò al governo con la sinistra e il Pd”, ha spiegato Salvini: “Si ragiona con i 5 Stelle o altrimenti c’è il voto”. A chi gli chiedeva se ci sia stato uno scambio di sms con Matteo Renzi, Salvini ha risposto: “Mi scrivo con tutti: con Renzi, con Di Maio…”.

“Il Pd in questo momento è affascinante – ha aggiunto poi – è come un esperimento antropologico, è Risiko perché ogni giorno ci sono gli orlandiani, i martiniani, i renziani… Peccato che dopo le elezioni in Lombardia non ci sia più quella corrente bergamasca, che doveva essere un testa a testa tra Fontana e Gori”.

“Vediamo se qualcuno dei 5 Stelle dopo queste settimane torna coi piedi per terra e viene a un tavolo a ragionare sulle cose da fare ma con la squadra che ha vinto, il centrodestra – ha ancora detto Salvini – Coi veti e i bisticci non si va da nessuno parte, l’ho detto a Di Maio ma anche a Berlusconi”.

“La situazione non è facile perché per quasi due mesi abbiamo avuto qualcuno che diceva di voler dialogare con tutti ma che il premier lo faceva lui e comandava lui. E ha aperto due forni, ha girato 18 panetterie per piazzare il suo pane”, ha detto Salvini alludendo alla strategia di Di Maio, senza citarlo direttamente. “Questo qualcuno – ha concluso il segretario della Lega – ha detto ‘o governo con la Lega o governo con il Pd’. Amico mio, non funziona così”.

Poi dal palco della festa ha aggiunto: per guidare il prossimo governo, “non dico o Salvini o nessuno, dico che io mi sento pronto per la squadra che abbiamo, il centrodestra. E se mi accorgessi che c’è qualcuno migliore per dare risposte agli italiani, farei anche 18 passi indietro”.

Al termine del comizio, il segretario della Lega ha detto di aspettare ora le valutazioni di Sergio Mattarella, pur non sapendo se sia necessario un nuovo giro di consultazioni al Quirinale. “Spetta al presidente della Repubblica, io  sono pronto a  qualunque cosa ci dica”, ha spiegato ribadendo poi di voler provare a costruire un governo a guida centrodestra che dialoghi con il M5S e “non con chi ha perso”. Esclusi, per Salvini, governo istituzionali o con ‘i responsabili’: “Non voglio cadere sugli Scilipoti”.

http://www.repubblica.it
error: Content is protected !!
Privacy Policy