Lavoro d’estate, missioni «a tempo» per 11mila giovani

Quasi 11mila “missioni” per l’estate. Dal turismo all’agricoltura, passando da moda, lusso e grande distribuzione, con la bella stagione alle porte si moltiplicano le offerte “stagionali”: da pochi giorni a tre mesi, con “stipendi” mensili che partono dagli 800 euro in su.

Il Sole 24 Ore ha raccolto gli annunci di otto tra le principali agenzie attive in Italia che hanno da poco aperto le selezioni di figure a tempo determinato (con il contratto di somministrazione) da inviare in missione nel periodo tra giugno e settembre.

Più di 3mila offerte arrivano da Adecco, che oltre alle tradizionali figure del turismo (chef e pizzaioli, banconisti per i supermercati, gelatai, giardinieri e vendemmiatori) e a quelle per sostituire i dipendenti in ferie, è alla ricerca di “community specialist” per la gestione di comunità virtuali, con i compiti di progettarne le strutture e di coordinarne le attività. «Anche per rispondere a un’offerta di lavoro stagionale – sottolinea l’ad di Adecco Italia, Andrea Malacrida – occorre fare molta attenzione a come si presenta la candidatura: l’accuratezza del curriculum, la stesura di un’adeguata lettera di presentazione e la gestione corretta del colloquio sono determinanti, sia che ci si candidi per una grande o una piccola azienda».

Quali i requisiti che non possono mancare nel curriculum? «È fondamentale la disponibilità a lavorare nei weekend e su turni – risponde Rosario Rasizza, ad di Openjobmetis -, specialmente per Gdo e Horeca. Utili anche l’esperienza, un ottimo standing e la conoscenza di almeno una lingua straniera».

Manpower segnala, in particolare, la ricerca di giovani per il comparto industriale lombardo della calzatura: a Nerviano (Milano) a luglio inizia il picco estivo dedicato alla collezione invernale e le aziende locali inseriscono anche ragazzi alla prima esperienza. «Su Roma – aggiunge Stefano Scabbio, presidente per l’area mediterranea e l’Europa orientale – tra stagione turistica e Giubileo si prevedono richieste in aumento del 30% sul 2015».

La divisione “moda e lusso” di Articolo1 è invece sulle tracce di addetti vendita dall’inglese e dal russo fluente per negozi a Porto Cervo, Capri, Forte dei Marmi e Taormina, mentre per gli atelier di Milano, Venezia, Firenze, Roma e Capri si selezionano venditori dall’ottimo livello di conoscenza del cinese. Gli stipendi per i junior si aggirano tra i 1.200 e i 1.400 euro al mese.

Vento in poppa anche per gli annunci in bacheca dall’agenzia Umana. «La nostra area specialistica dedicata al turismo – commenta la presidente Maria Raffaella Caprioglio – sta registrando un aumento del recruiting del 20% sull’anno scorso. Parlare di stagionalità può essere però fuorviante in un mercato del lavoro fluido e flessibile. In questo contesto è essenziale investire su se stessi, conoscere nuove aziende, costruire passo dopo passo il proprio progetto. E chi decide di crescere utilizza questi mesi proprio per affrontare le esperienze più importanti, accumulando un patrimonio di opportunità e formazione che gli consentirà di generare valore spendibile tutto l’anno».

Naturalmente non mancano i lavori che “non vanno in vacanza”: l’agenzia Ali segnala, in Emilia-Romagna, una forte richiesta di personale qualificato, tra cui progettisti software, elettricisti e controller, mentre nelle Marche si riscontra un aumento di richieste nel settore metalmeccanico. Gi Group, infine, seleziona addetti al customer care bancario e macchinisti ferroviari diplomati e pronti a viaggiare sulla rotta Italia-Svizzera-Germania.

http://www.ilsole24ore.com/